Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

Datalogic lancia i nuovi scanner da banco Magellan 9300i e Magellan 9400i.

Datalogic, leader mondiale nei settori dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale e produttore di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori, sistemi di visione e marcatura laser, ha il piacere di annunciare i nuovi modelli della famiglia di scanner da banco Magellan™ apprezzata in tutto il mondo – Magellan 9300i e Magellan 9400i - scanner da banco con bilancia integrata e tecnologia 100% Digital Imaging.
I nuovi scanner, grazie alla tecnologia Imaging su tutti piani di lettura, sono in grado di acquisire codici 1D e 2D senza necessità di orientamento corretto del bar code, rendendo così più naturale il movimento del passaggio dei prodotti in cassa. La tecnologia imaging brevettata da Datalogic ottimizza il comfort ergonomico e la produttività per i cassieri sia seduti che in piedi. Lo scanner Magellan 9400i è anche disponibile con sistema di supporto per la lettura delle filigrane digitali Digimarc®, che consente una maggiore velocità delle operazioni ed una migliore esperienza d’acquisto per i clienti, migliorando gli aspetti ergonomici e la velocità della registrazione di cassa.
“Gli scanner Magellan 9400i e 9300i riflettono la leadership duratura di Datalogic sul mercato degli scanner fissi, in quanto ci focalizziamo su soluzioni che hanno un forte impatto sui retailer, sul customer service e sull’esperienza di acquisto dei clienti,” afferma Nick Tabet, Vice President di Fixed Retail Scanning Business Unit di Datalogic. “Questi scanner digitali bi-ottici ad alta velocità di ultima generazione, frutto di anni di esperienza con tecnologia imaging, sono ideati per rispondere al meglio alle esigenze in continua evoluzione dei retailer e dei loro clienti.”
Progettati per sostituire facilmente i tradizionali scanner laser bi-ottici da banco, le unità Magellan 9300i e Magellan 9400i sono disponibili nelle due versioni: scanner con bilancia integrata o solo scanner. Tra le numerose caratteristiche distintive fornite da Datalogic ricordiamo il ritorno misurabile sugli investimenti e la riduzione dei costi d’esercizio. Il sistema Datalogic ScaleSentry™ di prevenzioni delle perdite e l’ampio piano della bilancia All-Weighs™, progettato per ridurre le perdite di peso, contribuiscono a evitare flessioni nei profitti a causa dell’erronea pesatura del prodotto.
Gli scanner Magellan 9300i e 9400i sono progettati per l’utilizzo in tutto il mondo in negozi di alimentari, supermercati, ipermercati, punti vendita all’ingrosso per soci, negozi di articoli per il fai-da-te, oltre che per qualsiasi attività commerciale ad alto volume.
Il Gruppo Datalogic, leader mondiale nei settori dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale, è uno dei principali produttori di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori, sistemi di visione e marcatura laser. Datalogic offre soluzioni innovative per una vasta gamma di applicazioni rivolte ai settori retail, trasporti e logistica, all’industria manifatturiera e alla sanità. Con prodotti utilizzati in oltre un terzo dei supermercati e dei punti vendita, degli aeroporti, dei servizi postali e di spedizione di tutto il mondo, Datalogic è una realtà unica in grado di offrire soluzioni che semplificano e migliorano la vita quotidiana. Datalogic S.p.A. è quotata nel segmento STAR della Borsa italiana dal 2001 con il simbolo DAL.MI e ha sede a Lippo di Calderara di Reno (Bologna). Il Gruppo Datalogic, che ha circa 2.400 dipendenti distribuiti in 30 paesi del mondo, nel 2014 ha registrato vendite per 464,5 milioni di euro e ha investito oltre 43 milioni di euro nel settore Ricerca e Sviluppo, con un patrimonio di oltre 1.100 brevetti in tutto il mondo.