Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

COAL - Il gruppo marchigiano entra a San Marino siglando un accordo con i supermercati del Gruppo C’E.

coal selex1Continua costante e vigorosa la crescita del gruppo COAL. La storica cooperativa marchigiana, nata nel lontano 1961, con sede a Camerano (AN) e operante nel mondo della distribuzione alimentare, è entrata nel mercato di San Marino grazie ad un accordo commerciale con il GRUPPO C’E. Dal 1 Agosto, i 6 supermercati del gruppo C’E operano infatti con l’insegna SUPERSTORE COAL.
Una crescita che si è confermata anche per il 2017. Le vendite nette all’ingrosso sono salite del 6,93% rispetto all’esercizio precedente sfiorando la soglia dei 224 milioni. L’andamento presenta un segno positivo anche a parità di rete di vendita con un +4,30%, un dato superiore a quello del mercato di riferimento. Numeri altrettanto positivi per i fatturati dei punti vendita associati a Coal, che hanno visto crescere le loro vendite nella totalità della rete di oltre l’8% e per quella omogenea del 5,95% facendo aumentare la quota di mercato del gruppo al 9%* nelle Marche ed al 7,5%* in Abruzzo, le due regioni in cui risiedono la maggior parte dei punti vendita.
Coal opera infatti essenzialmente nel mercato del Centro Italia utilizzando più insegne e più format distributivi. Per le insegne, oltre alla propria, COAL utilizza anche il marchio nazionale SIGMA a cui se ne affiancano altre due: una dedicata al mondo dei discount, D’ITALY, ed un’altra nuova nel mondo dei supermercati (lanciata nel 2017 come test), L’ECONOMY. Un format sperimentale con forte focalizzazione sul mondo del deperibile.
Per questi marchi il gruppo dispone di diverse insegne in base alla dimensione ed alla funzione commerciale. Si passa dai piccoli negozi alimentari con cui è nata negli anni 60 (metrature sotto i 100 mq) , denominati BUONGIORNO COAL, per poi salire ai punti vendita di vicinato specializzati nei reparti freschi denominati, SUPER COAL (metrature dai 100 ai 300 mq di vendita) fino alle classiche formule da supermercato, quindi SUPERMERCATO COAL (fino a 600 mq di area vendita), MAXI COAL (fino a 1.000 mq) e le più grandi SUPERSTORE COAL (oltre i 1.000mq).
Lo sviluppo aziendale nel tempo ha visto diminuire le strutture di piccole dimensioni a favore di quelle maggiori in risposta alle richieste del mercato. Il marchio SIGMA è utilizzato per le metrature più grandi, a partire dal supermercato. In totale conta 340 punti vendita, di cui 64 BUONGIORNO, 124 SUPER, 95 SUPERMERCATI, 33 MAXI, 16 SUPERSTORE. A questi si aggiungono 6 discount D’ITALY e 2 L’ECONOMY. La cooperativa conta 205 soci mentre sono 93 quelli con un rapporto di affiliazione. Dal punto di vista geografico il 60% dei punti vendita sono situati nelle Marche, il 30% in Abruzzo e il restante 10% in Umbria, Lazio e Romagna. Coal è anche protagonista sul fronte nei rapporti con l’industria di marca grazie all’adesione alla centrale acquisti D. IT.
Carlo Palmieri, presidente Coal dal 2007, ha espresso grande soddisfazione per l’accordo raggiunto con il gruppo C’E sottolineando la grande affinità di pensiero e di intenti tra i due gruppi. Sia Coal che il Gruppo C’E pongono costantemente la massima attenzione nella ricerca della miglior qualità nei prodotti offerti (particolarmente nei reparti freschi), al livello di servizio verso i consumatori ed una forte convenienza nei prezzi di vendita. Caratteristiche già patrimonio dei due gruppi in tutti questi anni di lavoro e che, attraverso questa collaborazione, potranno migliorare ancora. Inoltre, ha sottolineato l’importanza per tutto l’ambiente Coal di poter portare all’interno della compagine un gruppo di imprenditori di successo come quelli del gruppo C’E.
Il Gruppo C’E nasce nel 1990 quando i negozianti di Fiorentino (castello di San Marino) hanno deciso di unirsi in un’unica struttura dando vita al primo centro commerciale della zona. L’impronta che si è subito voluto dare e che è stata mantenuta nel tempo è quella di un ambiente familiare in cui a contare sono le persone, consumatori e collaboratori. Inizialmente i soci erano 18 poi col tempo il numero si è ridotto fino ad arrivare ai 5 soci che attualmente gestiscono tutto il Gruppo. Dopo il centro commerciale si è deciso di proseguire la crescita con l’apertura di altri supermercati. In primis quello di Dogana aperto nel 2001 e a seguire nel 2002 quello di Gualdicciolo. Nel 2007 si è poi ampliato il punto vendita di Fiorentino portandolo dai 1.900 mq agli attuali 2.500. Nel 2011 l'inaugurazione del punto vendita di Cailungo. Data l’esperienza maturata, il Gruppo nel 2011 ha deciso di ampliarsi fuori dal confine di San Marino aprendo il primo punto vendita italiano a Villa Verucchio per poi proseguire nel 2015 con l'apertura del supermercato di Villa Fastiggi. Ad oggi il gruppo fattura circa 40 milioni di euro ed occupa circa 130 dipendenti.
I soci hanno sottolineato come questa scelta di sposare un nuovo progetto dopo tanti anni di permanenza con un diverso gruppo, a cui comunque va la loro gratitudine, sia un momento importante che consentirà di continuare a crescere in un momento di mercato molto difficile come quello attuale. "Contare su un gruppo forte e dinamico come Coal, che sposa perfettamente la stessa filosofia di attenzione alla qualità ed alla convenienza dei prodotti da offrire giornalmente ai consumatori - ha dichiarato Carlo Palmieri - consentirà di poter continuare a crescere e svilupparsi consentendo di attivare in futuro nuove iniziative che potranno portare maggiore ricchezza e lavoro al territorio. Non ho dubbi - ha concluso - che con questa scelta saremo in grado di offrire a tutti i nostri clienti in tutti gli ambiti di più rispetto al passato".